• SICUREZZA, LEGALITA’ E LOTTA ALL’ ABUSIVISMO

    Cervia Città Sicura

    La Lista Civica Cervia Domani – PRI condivide il programma del Sindaco a cui ha ampiamente contribuito. Vogliamo dare una corretta immagine della nostra località: sulla sicurezza sono state investite notevoli risorse umane ed economiche. L’ apertura di un punto permanente dei Vigili del Fuoco è un chiaro esempio. Come lista ci impegneremo affinché a  Cervia cittadini e turisti possano continuare a percepire un senso di sicurezza e di tranquillità. Particolarmente apprezzabile appare il progetto di lotta all’ abusivismo commerciale frutto di una forte sinergia fra pubblico e privato, in questo caso le associazioni di categoria. Questo modello potrebbe essere applicato anche per il controllo del territorio, in particolare nei punti ad alta concentrazione di giovani, la cosiddetta “movida” , per assicurare un sano divertimento senza eccessi.

    La presenza di agenti della Polizia Municipale coadiuvati all’ occorrenza dalle altre forze di Polizia potrebbero costituire un deterrente a situazioni spiacevoli e pericolose. Occorrerà riservare grande attenzione alle attività commerciali che vendono alcolici e super alcolici, prevedendo adeguate sanzioni per arrivare anche alla chiusura temporanea nel  caso di  vendita di alcolici ai minorenni.  Il segnale della nostra Amministrazione deve essere forte e chiaro, si al divertimento no allo sballo.  Sarebbe inoltre importante vietare la vendita delle bibite in vetro ed incentivare l’ utilizzo di materiale biodegradabile.

    La Sicurezza e il rispetto della legalità sono aspetti che hanno un forte  impatto sulla qualità della vita dei cittadini e sugli ospiti che scelgono la nostra località per trascorre in tranquillità i loro soggiorni, pertanto risulta un tema primario, sul quale continuare ad investire in risorse e progettualità per assicurare alla città le seguenti azioni: 

    – continuità e rafforzamento del  progetto di lotta all’abusivismo commerciale in spiaggia  divenuto modello nazionale,  più volte preso come es. da seguire anche dal Ministro degli Interni,  mediate la garanzia di stanziamento delle risorse necessarie al mantenimento dello stesso e all’ introduzione di misure integrative nuove, di concerto con tutte le Forze dell’Ordine e le Associazioni di Categoria. Il progetto è stato particolarmente apprezzato dalle Associazioni di Categoria che hanno voluto premiare il  Prefetto  di Ravenna che lo ha coordinato;

    – un maggior presidio degli agenti  di polizia locale durante il periodo estivo che va rafforzato e distribuito in maniera più capillare anche nelle zone dell’entroterra;

    – contrasto con ogni mezzo a disposizione per reati di furti, spaccio e rapine, ecc., rappresenta un problema sentito dalla cittadinanza mediante:

    a) l’uso sempre più diffuso delle nuove tecnologie di videosorveglianza;

    b) l’estensione delle zone videosorvegliate   e maggiore presidio in luoghi  maggiormente esposti del territorio, quali: fascia retrostante i bagni – colonie o capannoni abbandonati;

    c) la diffusione a tutti i quartieri del progetto civico di  “controllo di vicinato” sperimentato a Savio nel 2018 basato sul coinvolgimento attivo dei cittadini che acquisiscono  un ruolo di crescente importanza nella diffusione della cultura della collaborazione civica, delle relazioni di vicinato positive e quindi della fiducia condivisa;

    d) il completamento del progetto di pubblica illuminazione avviato,  che prevede la riorganizzazione degli impianti con sostituzione dei corpi illuminanti con Led  più performanti e a basso impatto di consumo energetico; 

    e)  la condivisione di attività di informazione e prevenzione come ad es. la lotta contro le truffe agli anziani. Nella passata legislatura l’ Amministrazione Cervese, con un’ o.d.g. approvato all’ unanimità, è stata fra i promotori della proposta di legge approvata alla Camera per l’ inasprimento delle pene nei confronti delle truffe agli anziani. Purtroppo a causa dello scioglimento delle Camere la proposta di Legge non è stata votata dal Senato. Occorrerà quindi sollecitare nuovamente il Parlamento per una rapida approvazione di questa importante normativa a tutela delle categorie più deboli.

    L’Impegno a lavorare per la realizzazione di un polo integrato della Sicurezza, un luogo che accentri e razionalizzi gli spazi per le forze dell’ordine impegnate al coordinamento delle sedi operative attive  nei territori limitrofi, e di un adeguato numero di appartamenti necessari ai militari in servizio.  Per potere continuare a garantire la sicurezza e la tranquillità di cittadini e dei turisti sarà nostra cura sollecitare gli Organi competenti per il  rafforzamento dell’ organico dell’ Arma dei Carabinieri e un periodo di apertura più ampio del Commissariato della Polizia di Stato a Pinarella durante il periodo estivo con un’ adeguato organico.

    Committente responsabile Parisi Roberto